In questa guida vedremo come effettuare l’upgrade di Raspbian 9 Stretch a Raspbian 10 Buster, la nota distribuzione GNU/Linux di Raspberry PI. Prima di tutto, assicuriamoci di aver effettuato un backup dei dati sensibili, ad esempio di eventuali configurazioni contenute in /etc, di siti web in /var/www e delle varie directory /home. L’aggiornamento richiederà diverso tempo, a seconda della velocità della vostra connessione e del Rasperry PI.

Fatta la premessa, iniziamo con i seguenti step:

  1. Sostituire nei files /etc/apt/sources.list e /etc/apt/sources.list.d/raspi.list, ogni match della parola “stretch” con “buster”. Per modificare i files potete impartire i comandi:
    sudo nano /etc/apt/sources.list
    sudo nano /etc/apt/sources.list.d/raspi.list
    
  2. Quindi procedere con i seguenti comandi:
    sudo apt update && sudo apt dist-upgrade -y
  3. Potrebbe essere richiesto di rispondere ad alcune domande. In generale, la scelta migliore è quella proposta di default. Inoltre potrebbe comparire una schermata con una serie di informazioni sull’aggiornamento. Potete scorrere tali informazioni premendo la barra spaziatrice e per chiuderla potete premere il tasto ‘q’.
  4. L’aggiornamento richiederà diverso tempo, sia in download che per quanto riguarda l’applicazione. Una volta completato, riavviate il sistema, con:
    sudo reboot
  5. Una volta completato il riavvio, avviare ‘Appearance Settings’ dal menù principale, visitare la tab ‘Defaults’ e cliccare sul tasto ‘Set Defaults’ a seconda della tipologia dello schermo in uso, per caricare il nuovo tema dell’interfaccia utente.
  6. Buster ha una serie di pacchetti che non sono supportati da RaspberryPI.org. Per rimuoverli procedere con il seguente comando:
    sudo apt purge timidity lxmusic gnome-disk-utility deluge-gtk evince wicd wicd-gtk clipit usermode gucharmap gnome-system-tools pavucontrol

Con questo dovreste essere riusciti ad aggiornare correttamente a Raspbian 10 Buster. Non dovrebbero esserci grandi problemematiche, ma questo dipende da caso a caso, a seconda di quali pacchetti sono stati installati e configurati in precedenza. Potete trovare ulteriori informazioni e novità su questo rilascio al seguente link.

2 Comments

  • Chris
    Il 2 Giugno 2020 9:33 0Likes

    Salve, per aggiornare da Buster al nuovo Raspberry os? come posso aggiornare il repository

    • Dragone2
      Il 2 Giugno 2020 16:35 0Likes

      Ciao,
      Sostanzialmente è cambiato solo il nome (da Raspbian a Raspberry PI OS), non è cambiato altro.
      Puoi continuare ad installare aggiornamenti tramite:
      sudo apt update && sudo apt upgrade -y

Rispondi